Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7881 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Lunedì, 11 Settembre 2017

Patologie neurologiche dei ruminanti: studio retrospettivo di coorte

  • Paresi spastica, osteomielite vertebrale e listeriosi le diagnosi più frequenti nel corso di 10 anni
Vota questo articolo
(0 Voti)

cowNel corso di 10 anni (2006-2016), presso l’Università di Glascow in Scozia si osservavano 96 ruminanti con segni neurologici, costituenti il 5,4% di tutte le visite effettuate. Erano descritti 47 diversi segni neurologici di presentazione e il 79% dei pazienti presentava anomalie di andatura. Tutti i casi con anomalie in più di 4 su 10 categorie neurologiche decedevano o erano soppressi per motivi di benessere. I vitelli avevano una probabilità significativamente maggiore di presentare patologie neurologiche rispetto ai bovini adulti. Le lesioni erano più spesso localizzate al midollo spinale nel 47% delle pecore (16), al sistema nervoso periferico nel 45% dei bovini (28) e a livello cerebrale nel 41% della popolazione complessiva (39).

Le cause più comuni delle patologie neurologiche osservate erano infettive o infiammatorie (28%, 27). Una diagnosi definitiva era raggiunta nell’84% (81) dei pazienti. Quando era disponibile un esame autoptico, esso produceva una diagnosi nel 70% (50) dei casi e contraddiceva la diagnosi clinica nel 38% dei casi (26).

Le diagnosi più frequenti nei ruminanti nel corso di 10 anni erano paresi spastica, osteomielite vertebrale e listeriosi.


“Ruminant neurological disease: a retrospective cohort study”. Giles L, et al. Vet Rec. 2017 Sep 5.[Epub ahead of print]




Letto 1150 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Settembre 2017 10:41

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares