Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7830 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 17 Maggio 2021

Indagine epidemiologica sull'infezione da SARS-Cov-2 in gatti randagi del Nord Italia

  • Valutare l’infezione da SARS-CoV-2 nei gatti randagi in Lombardia prima e durante l’epidemia di SARS-CoV-2 che ha colpito l’uomo
Vota questo articolo
(0 Voti)

adopt catI gatti sono suscettibili all’infezione causata da sindrome respiratoria acuta grave Coronavirus 2 (SARS-CoV-2). Sebbene siano stati condotti numerosi studi in tutto il mondo su gatti di proprietà, sono disponibili in letteratura poche informazioni sui gatti randagi, di colonia o residenti nei gattili. L’obiettivo di questo studio era quello di valutare l'infezione da SARS-CoV-2, utilizzando metodi sierologici e molecolari, in una popolazione di gatti randagi prima e durante l’epidemia di SARS-CoV-2 che ha colpito l’uomo nelle città di una regione endemica del Nord Italia (Lombardia).

Sono stati collezionati diversi campioni provenienti da 241 gatti; questi includevano campioni di siero congelati che erano stati ottenuti da 136 gatti prima della pandemia da COVID-19 e campioni di siero, tamponi faringei e rettali collezionati da 105 gatti durante l’epidemia di SARS-CoV-2.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
ANTONIO MARIA TARDO

Letto 924 volte Ultima modifica il Sabato, 15 Maggio 2021 16:33

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares