Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7821 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 13 Maggio 2022

Alfa1-glicoproteina acida per valutare la risposta al trattamento nei gatti con FIP

  • Valutare alcuni parametri clinico-patologici per distinguere la guarigione dalla remissione della malattia
Vota questo articolo
(0 Voti)

CTE FIPLa peritonite infettiva felina (Feline infectious peritonitis, FIP) è una malattia sistemica che si verifica in una minoranza di gatti infetti da coronavirus felino (feline coronavirus, FCoV). Sono state impiegate varie terapie per trattare questa condizione patologica, tuttavia, non sono stati definiti dei parametri clinico-patologici che siano in grado di differenziare la guarigione completa dalla remissione della malattia. L’obiettivo di questo studio retrospettivo osservazionale retrospettivo era quello di valutare se l’alfa-1 glicoproteina acida (alpha-1 acid glycoprotein, AGP) fosse in grado di distinguere la guarigione dalla remissione della malattia.

Sono stati inclusi nello studio 42 gatti con diagnosi di FIP: il 75% (12/16) dei casi di FIP effusiva e il 54% (14/26) di quelli con FIP non effusiva sono andati incontro a guarigione. La forma della FIP (effusiva Vs non effusiva) non aveva alcuna influenza sulla completa guarigione (p = 0,2). L'AGP si è normalizzata in 26 gatti guariti, ma è rimasta elevata in 16 gatti in remissione. L'anemia era presente nel 77% (23/30) dei gatti e si è risolta più rapidamente dell'AGP in sei dei gatti guariti. La presenza di anemia non ha influenzato le probabilità di guarigione (p = 0,1). Un numero inferiore di gatti guariti (9/24: 37%) rispetto ai gatti in remissione (7/13: 54%) erano linfopenici, ma la differenza non era statisticamente diversa (p = 0,5). La normalizzazione dell'iperglobulinemia è stata più lenta rispetto all’AGP nei gatti guariti. Il titolo anticorpale FCoV era alto in tutti i gatti al momento della presentazione. Quest'ultimo è diminuito significativamente in 7 dei gatti guariti, ma troppo lentamente per essere un parametro utile per determinare l'interruzione dei trattamenti antivirali.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 456 volte Ultima modifica il Mercoledì, 11 Maggio 2022 18:00

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares