Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7821 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 24 Giugno 2022

Ruolo dei cinghiali selvatici come reservoir di Campylobacter e Arcobacter

  • I campioni fecali provenienti da 76 cinghiali sono stati esaminati per la presenza di organismi Campylobacter-like
Vota questo articolo
(0 Voti)

GettyImages 1194062139 0ff404cdd7414f648f48ff61b4a32d0cLa campilobatteriosi rappresenta un problema significativo per la sanità pubblica con Campylobacter jejuni e Campylobacter coli come principali agenti causali. Inoltre, vi è un crescente riconoscimento di altre specie patogene di Campylobacter e organismi simili come Arcobacter. Tuttavia, le attuali conoscenze sulla presenza delle specie Arcobacter nei cinghiali (Sus scrofa) sono carenti e le conoscenze sulle specie Campylobacter si basano su metodi che favoriscono la crescita di specie termotolleranti.

In questo studio, i campioni fecali provenienti da 76 cinghiali cacciati in Campania (Italia) sono stati esaminati per la presenza di organismi Campylobacter-like mediante un approccio coltura-dipendente. Sono stati eseguiti tre protocolli di isolamento in parallelo: piastre di agar selettive per Arcobacter, piastre mCCDA e isolamento mediante filtrazione passiva su piastre di agar sangue non selettive sono state utilizzate come metodi di isolamento quantitativo. I brodi di arricchimento, ovvero il brodo di arricchimento selettivo Arcobacter, il brodo Preston e il brodo CAT sono stati utilizzati per il rilevamento qualitativo di livelli bassi di organismi Campylobacter-like. Gli isolati Arcobacter e Campylobacter sono stati identificati a livello di specie utilizzando la metodica MALDI-TOF MS e l'analisi della sequenza dell'RNA ribosomiale 16S (rRNA).

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 210 volte Ultima modifica il Giovedì, 23 Giugno 2022 19:51

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares