Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 19 Settembre 2022

Traumi maxillo-facciali legati all'equitazione

  • Vi era una sovrarappresentazione del sesso femminile
Vota questo articolo
(0 Voti)

sodashi jra.jpeg 760x480 q85 crop subsampling 2 upscaleSono pochi gli studi pubblicati che hanno approfondito le lesioni maxillo-facciali legate all'equitazione. Gli autori dello studio in oggetto hanno eseguito una revisione retrospettiva per indagare i traumi maxillo-facciali legati all'equitazione presso il Royal Stoke Hospital tra il 2010 e il 2020.

Il database analizzato ha individuato 51 persone con lesioni maxillo-facciali; quarantuno di questi erano donne, i restanti 10 erano uomini. Il 43% dei pazienti era di sesso femminile e aveva un'età inferiore a 30 anni. I calci subiti dai cavalli rappresentavano il 64,4% delle lesioni maxillo-facciali. Sono stati registrati un totale di 90 traumi. Le lesioni dei tessuti duri rappresentavano il 66,3% delle lesioni subite. Il 70,5% dei pazienti ha subito un trauma maxillofacciale singolo ed isolato. E' stata evidenziata un'associazione significativa tra i pazienti che hanno subito un trauma maxillofacciale non isolato e lesioni maxillofacciali dei tessuti duri (p = 0,04). Il 65,6% delle lesioni è stato gestito con procedure chirurgiche. I pazienti di età pari o inferiore a 30 anni avevano maggiori probabilità di essere gestiti chirurgicamente (p = 0,03).

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 170 volte Ultima modifica il Lunedì, 19 Settembre 2022 14:05

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares