Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 03 Ottobre 2022

Traumi cranio-maxillo-facciali nei cani cuccioli

  • Le ossa mascellari si fratturavano più frequentemente
Vota questo articolo
(0 Voti)

trauma craniomaxilloIl trattamento del trauma cranio-maxillo-facciale (CMF) nei cani richiede spesso un approccio multidisciplinare e una comprensione approfondita delle strutture anatomiche CMF coinvolte. Gli autori di questo studio retrospettivo avevano l’obiettivo di utilizzare la tomografia computerizzata (TC) su cani cuccioli, valutati per traumi CMF, al fine di descrivere: le posizioni comuni delle fratture, le modalità di trattamento, le complicanze e l’outcome di guarigione della frattura.

Sono state revisionate le cartelle cliniche e gli studi TC di 94 cani di età inferiore a 1 anno. È stata registrata la posizione delle fratture CMF, nonché la gravità dello spostamento e della frammentazione di ciascuna struttura ossea. Sono stati valutati anche i dati demografici dei pazienti e l'eziologia del trauma. 

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 165 volte Ultima modifica il Giovedì, 29 Settembre 2022 13:28

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares