Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 12 Ottobre 2022

Effetti del pimobendan sulla funzionalità renale dei cani cardiopatici

  • Studio prospettico su 30 cani non azotemici con MMVD in stadio B2
Vota questo articolo
(0 Voti)

ckcsIl pimobendan potrebbe avere effetti favorevoli sulla funzionalità renale, ma questo non è stato ben studiato nei cani con degenerazione mixomatosa della valvola mitralica (MMVD). Lo scopo degli auotri dello studio era quello di determinare gli effetti del pimobendan, somministrato a dosi standard (SD_pimo) e ad alte dosi (HD_pimo), sulla velocità di filtrazione glomerulare (GFR), sulla dimensione e funzione cardiaca dei cani con MMVD asintomatica.

Trenta cani non azotemici con MMVD in stadio B2 sono stati arruolati in questo studio clinico prospettico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. I cani sono stati sottoposti a esame ecocardiografico, valutazione del GFR (clearance dell'iohexolo), del frammento amino-terminale del peptide natriuretico cerebrale (NT-proBNP) e score sulla qualità di vita (QOL) al tempo basale, e da 7 a 10 giorni dopo la somministrazione di: placebo (n = 6), SD_pimo da 0,2 a 0,3 mg/kg q12 (n = 12) o HD_pimo da 0,5 a 0,6 mg/kg q12h (n = 12).

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 283 volte Ultima modifica il Sabato, 01 Ottobre 2022 14:56

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares