Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7881 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Gastroenterologia

Gastroenterologia (386)

Venerdì, 20 Aprile 2018

Trattamento delle stenosi esofagee benigne in cani e gatti

Scritto da

  • L’utilizzo del B-Tube è risultato essere efficace e offre il vantaggio di richiedere un minor numero di anestesie
balloonNonostante siano state descritte molteplici procedure di dilatazione, le stenosi esofagee benigne (BES, Benign Esophageal Strictures) rimangono una causa ricorrente di morbilità e mortalità nei cani e nei gatti.Uno studio prospettico ha indagato l'uso di un tubo esofagostomico a permanenza dotato di palloncino (B-Tube) per il trattamento di 9 cani e 3 gatti con BES....

Venerdì, 06 Aprile 2018

Mucocele della cistifellea nel cane

Scritto da

  • Scarsa sensibilità dell’ecografia nel diagnosticare la rottura delle cistifellea; quest’ultima è associata ad una mortalità più elevata
mucoceleIl mucocele della cistifellea (GBM, gallbladder mucocele) è una malattia del sistema biliare extraepatico sempre più riconosciuta nel cane.Uno studio retrospettivo multicentrico ha effettuato un’indagine su 219 cani con GBM al fine di identificare le variabili associate alla sopravvivenza e la sensibilità e specificità dell’ecografia nell’identificare la rottura della cistifellea....

Venerdì, 30 Marzo 2018

Colangite e colangioepatite nel cane

Scritto da

  • La colangite linfocitica è rara; la colecistectomia è associata ad un outcome più favorevole
colangiteLa colangite nel cane sembra essere una patologia più comune di quanto si pensasse in precedenza, ma le conoscenze a riguardo sono tuttora incomplete....

Lunedì, 12 Marzo 2018

Reticoloperitonite traumatica del bovino

Scritto da

  • Riscontri clinici ed esami di laboratorio scarsamente sensibili
RPTUno studio ha valutato i riscontri all’esame clinico e i risultati delle analisi ematochimiche in 503 bovini con reticolo peritonite traumatica (TRP, traumatic reticuloperitonitis).I riscontri clinici più comuni erano comportamento e condizioni generali anomale (87%), ridotta motilità del rumine (72%), feci scarsamente digerite (57%), ridotto riempimento del rumine (49%), febbre (43%) e tachicardia (26%). Nel 58% dei soggetti almeno uno dei tre test che valutano la presenza di corpi estranei nel ret...

Lunedì, 05 Marzo 2018

Efficacia del Saccharomyces boulardii nel cane con enteropatia cronica

Scritto da

  • controllo dei segni clinici migliore rispetto alla sola terapia standard
saccharomycesIl Saccharomyces boulardii viene utilizzato in medicina umana per il trattamento delle enteropatie acute e croniche ma, ad oggi, non esistono studi che abbiano valutato l'utilizzo di questo lievito nella specie canina.Uno studio prospettico non-randomizzato, in doppio cieco e controllato con placebo ha valutato gli effetti del S. boulardii in 4 cani sani e in 20 cani con enteropatia cronica (EC). Nei cani sani S. boulardii è stato somministrato per 10 giorni; al termine di ques...

Mercoledì, 28 Febbraio 2018

Agenesia della cistifellea in 17 cani

Scritto da

  • Colangiografia in tomografia computerizzata e biopsie epatiche necessarie per la caratterizzazione
Schermata 2018 02 28 alle 08.44.18L’agenesia della cistifellea è una condizione estremamente rara nel cane. Uno studio ha delineato gli aspetti relativi al segnalamento, l’anamnesi, i segni clinici, la diagnosi, il trattamento e l’outcome di cani con questa patologia. A questo scopo sono state riesaminate le cartelle cliniche di 17 cani di proprietà in cui l’agenesia della cistifellea era stata sospettata sulla base dell’ecografia add...

Mercoledì, 14 Febbraio 2018

Nuova tecnica per la collocazione di una sonda esofagostomica in cani e gatti

  • Più semplice e rapida, non richiede l’estrazione della sonda dalla cavità orale
IMG 0488La nutrizione enterale migliora i tassi di sopravvivenza e i tempi di ricovero. Alcune patologie della cavità orale impediscono l’alimentazione spontanea. In questi casi il ricorso a una sonda esofagostomica può risolvere i problemi nutrizionali. Uno studio descrive un metodo innovativo più semplice e rapido di quelli tradizionali perché l’estremità della sonda non deve essere estratta dalla cavità orale e poi reinserita con numerose manovre in eso...

Lunedì, 12 Febbraio 2018

Lattato nel fluido peritoneale nelle lesioni intestinali strangolate e non del cavallo

  • Rapporto lattato peritoenale:lattato ematico significativamente maggiore nelle lesioni strangolate
Schermata 2018 02 07 alle 15.50.07Uno studio retrospettivo ha descritto i livelli di lattato del fluido peritoneale (PFL) nei cavalli con lesioni del piccolo intestino non strangolate (NSSI) (es., duodenite-digiunite prossimale ecc.) confrontandoli con quelli dei cavalli con lesioni del piccolo intestino strangolate (SSI).Non si riscontravano differenze nei valori di PFL tra i due gruppi. Tuttavia, i cavalli con SSI avevano un rapporto PFL:l...

Mercoledì, 24 Gennaio 2018

Trattamento dei corpi estranei esofagei nel cane: fattori di rischio e indicatori prognostici

  • La complicazione più comune era la stenosi esofagea ma con una frequenza complessiva bassa
Schermata 2018 01 24 alle 09.54.00Uno studio retrospettivo ha determinato i fattori di rischio di intervento chirurgico, complicazioni ed esito nei cani con corpi estranei esofagei (EFB). Si includevano 224 casi di EFB in 123 cani. Le razze più rappresentate erano i Terrier (71/233 [30,5%]). La durata della permanenza del corpo estraneo, il peso corporeo, l’anoressia, la letargia, la temperatura rettale e la presenza di perforazione esofa...

Mercoledì, 24 Gennaio 2018

IBD nel cavallo: valore dei diversi approcci diagnostici

  • Auspicabile una migliore standardizzazione delle procedure bioptiche enteriche e della loro classificazione istopatologica
ibdLa diagnosi di IBD nel cavallo è complessa e richiede un approccio multimodale, dato che non sono disponibili test diagnostici conclusivi. Uno studio ha effettuato un’analisi delle caratteristiche della popolazione, dei risultati dei test diagnostici, delle modalità di trattamento e dell’esito in un ampio gruppo (N = 78) di cavalli ritenuti affetti da IBD che venivano visitati presso 4 grosse cliniche di referenza per cavalli; inoltre ha effettuato un’indagine esplorativa delle possibi...

Pagina 9 di 28

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares