Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Neurologia

Neurologia (232)

Mercoledì, 19 Luglio 2017

Prevalenza delle patologie neurologiche nel Bulldog francese

  • Apparente predisposizione della razza a numerose condizioni. Prevalgono le ernie discali intervertebrale di Hansen tipo I, seguite dai diverticoli aracnoidei spinali
Schermata 2017 07 19 alle 10.26.54Il Bulldog francese (BF) è divenuto più popolare negli ultimi cinque anni e sembra essere frequentemente affetto da patologie neurologiche di varia natura. Uno studio retrospettivo ha descritto la prevalenza delle patologie neurologiche in un’ampia popolazione di BF visitati per segni clinici neurologici tra il 2002 e il 2016 e per i quali si otteneva una diagnosi definitiva. Un obiettivo secondario era ...

Lunedì, 10 Luglio 2017

Vacche in decubito: analisi del fluido cerebrospinale

  • Può consentire di identificare soggetti con e senza lesioni del midollo spinale
bovLa diagnosi delle lesioni del sistema nervoso centrale nelle vacche in decubito (recumbent dairy cattle, RDC) è difficoltosa perché l’esame neurologico è limitato e la diagnostica per immagini spesso è complicata o non efficace. L’analisi del fluido cerebrospinale (CSF) è utile nella diagnosi delle patologie del SNC dei bovini, tuttavia la sua utilità nell’identificare le lesioni del midollo spinale nelle RDC resta da valutare.Uno studio ha ipotizzato che l’analisi del CSF potess...

Venerdì, 09 Giugno 2017

SCIVAC Rimini 2017: infarto spinale, solo emboli fibrocartilaginei?

  • Intervista al Prof Gualtiero Gandini, Università di Bologna
gandiniDi fronte al paziente spinale acuto occorre decidere rapidamente se sia necessaria o meno una chirurgia decompresiva. Il Prof. Gualtiero Gandini analizza il processo di discriminazione tra i casi di embolia fibrocartilaginea, causa non rara di mielopatia acuta, affrontabili con una terapia conservativa, e le lesioni compressive quali le ernie discali, che necessitano di una decompressione chirurgica."Infarto spinale? Non solo emboli fibrocartilaginei"Gualtiero Gandini DVM, PhD, Dipl EC...

Lunedì, 15 Maggio 2017

Collasso del Border collie: aspetti tipici degli episodi

  • Alterazione dello stato mentale, atassia simmetrica, sfregamento delle dita e caduta di lato tra i segni più comuni
Schermata 2017 05 10 alle 12.01.57In uno studio si ottenevano questionari completi dai proprietari di 65 Border collie che manifestavano episodi ripetuti di anomalie della deambulazione o collasso durante l’esercizio intenso. Le valutazioni veterinarie non significative e la mancanza di progressione della malattia rendevano improbabili le cause sistemiche, cardiache e neurologiche dell’intolleranza ell'esercizio. Le domande contenute nell...

Venerdì, 17 Marzo 2017

Trattamento conservativo di una frattura vertebrale cervicale in un cavallo

  • Un’opzione possibile in caso di fratture stabili e assenza di segni neurologici
c3Uno studio descrive la presentazione, la valutazione diagnostica, il trattamento e il follow up a 5 anni di un cavallo incrocio Arabo-Saddlebred di 12 anni con dolore e rigidità cervicale attribuibili alla frattura della terza vertebra cervicale (C3). Iniziamente le radiografie della colonna cervicale rivelavano un difetto concavo della parte ventrale della placca terminale craniale di C3. La scintigrafia nucleare rivelava che la lesione era metabolicamente attiva, inducendo a effettuare la tom...

Lunedì, 13 Marzo 2017

Un nuovo astrovirus associato a encefalite e ganglionite nelle pecore

  • Stretta relazione filogentica con astrovirus neurotropici bovini
AstrovirusUna pecora Welsh Mountain di 4 anni di età e un agnello della stessa razza di 10 giorni d’età e dello stesso gregge presentavano segni neurologici progressivi tra cui depressione del sensorio, tremori e comportamenti insoliti. L’esame neuropatologico cerebrale e midollare identificava una poliencefalomielite non suppurativa e una ganglionite della radice dorsale, caratteristiche di un agente virale neurotropico, in entrambi gli animali. L’analisi...

Mercoledì, 16 Novembre 2016

Empiema spinale epidurale del cane: trattamento medico

  • Alcuni casi selezionati possono essere trattati con la sola terapia medica
Schermata 2016 11 15 alle 09.35.45Si visitavano 5 cani per la presenza di segni clinici di mielopatia che includevano segni di dolore associato alla regione spinale e deficit neurologici rapidamente progressivi. In tutti i soggetti, i risultati della MRI erano suggestivi di empiema spinale epidurale. In tutti i cani si identificavano processi infettivi concomitanti in sedi adiacenti o distanti, tra cui discospondiliti, prostatiti, dermatiti, ...

Venerdì, 11 Novembre 2016

Neuropatia periferica di un arto anteriore nel cavallo: 27 casi

  • Ritorno all’attività atletica dopo un adeguato periodo di riposo. Tempi di ripresa maggiori per le lesioni del nervo radiale, rispetto al nervo soprascapolare
nerv1Uno studio retrospettivo ha descritto gli aspetti clinici, diagnostici, terapeutici e l’esito della neuropatia periferica di un arto anteriore in 27 cavalli. I cavalli venivano raggruppati in base alla presenza di lesioni predominanti del nervo soprascapolare, ascellare e radiale (singole o in associazione ad altri nervi del plesso brachiale) e sulla base dei rilievi dell’esame clinico e della diagnostica per immagini. Il trattamento era primariamente conservat...

Venerdì, 28 Ottobre 2016

Disordini convulsivi negli ovicaprini

  • Mortalità elevata nonostante il trattamento
goatPecore e capre hanno una maggiore probabilità di presentare episodi convulsivi rispetto ai bovini, probabilmente a causa delle dimensioni corporee relativamente minori. Attualmente non vi sono studi che descrivano i disordini convulsivi negli ovicaprini. Uno studio retrospettivo ha descritto gli aspetti clinici e l’esito del trattamento in 59 capre e 21 pecore visitate per convulsioni nel corso di 10 anni.La maggior parte delle convulsioni in queste due specie avev...

Venerdì, 14 Ottobre 2016

Un’associazione tra fosfolipidi e triptofano ematici e comportamenti ADHD-simili del cane

  • Risultati assimilabili a quelli di precedenti studi condotti su pazienti umani affetti da ADHD
anxious dogUno studio ha identificato associazioni tra i comportamenti ADHD-simili del cane e alcuni metaboliti coinvolti nel metabolismo dei fosfolipidi e del triptofano. I metaboliti identificati condividono similitudini con quelli precedentemente identificati nei pazienti umani affetti da ADHD. Numerosi studi hanno identificato una diminuzione dei lipidi e degli acidi grassi ematici nei pazienti umani affetti da ADHD. Tuttavia, la relazione causale non è chiar...

Pagina 7 di 17

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares