Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7881 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Oncologia

Oncologia (486)

Mercoledì, 20 Settembre 2017

Leucemia eosinofilica in tre ricci africani

  • Prognosi infausta. Diagnosi citologica e istologica con colorazione Luna
riccioLe neoplasie non sono infrequenti nel riccio africano (Atelerix albiventris), con sviluppo solitamente a un età media di 3,5 anni; sono comuni le forme maligne. Le leucemie mielogene sono state descritte raramente nel riccio. Uno studio descrive 3 casi di leucemia eosinofilica in altrettanti ricci adulti di età media di 2,3 anni nei quali la prognosi era infausta.Il trattamento tentato in uno dei casi non era efficace e in tutti e tre i soggetti il decorso della malattia era rapido, co...

Venerdì, 08 Settembre 2017

Esito della cistectomia parziale nei cani con TCC della vescica

  • Potenzialmente migliore con chirurgia a tutto spessore e piroxicam, in uno studio
Schermata 2017 09 08 alle 15.21.03Il carcinoma a cellule di transizione (TCC) della vescica del cane è stato storicamente trattato con una combinazione di chemioterapia, inibitori della ciclossigenasi e radioterapia. L’efficacia della chirurgia per il trattamento del TCC vescicale non è invece stata stabilita. Uno studio ha valutato retrospettivamente 37 cani di proprietà sottoposti a cistectomia parziale +/- diversi trattamenti non chir...

Mercoledì, 06 Settembre 2017

Papillomatosi cutanea e gastrica in un criceto siberiano

  • Lesioni multicentriche di possibile origine virale
Schermata 2017 09 04 alle 11.02.02Un criceto siberiano con lesioni papillomatose multiple cutanee e della mucosa gastrointestinale veniva sottoposto a diverse indagini diagnostiche. I tessuti prelevati venivano esaminati mediante tecniche macroscopiche, microscopiche, immunoistochimiche e ultrastrutturali.I papillomi multifocali erano associati a un carcinoma delle cellule basali cutanee, adenomi sebacei, epiteliomi sebacei e demodicosi....

Lunedì, 04 Settembre 2017

Chirurgia degli adenocarcinomi dei sacchi anali primari, metastatici e ricorrenti nel cane

  • Bassa morbilità della celiotomia per l'asportazione dei linfonodi metastatici
Schermata 2017 09 04 alle 09.08.36Uno studio retrospettivo ha descritto l’esito e le complicazioni di un gruppo di cani con adenocarcinoma dei sacchi anali primario e ricorrente trattati con chirurgia come trattamento di prima linea, e ha descritto l’uso della citologia linfonodale per l’identificazione della malattia metastatica. Si identificavano 52 casi clinici. Un alterato aspetto ecografico dei linfonodi era altamente compatibile ...

Lunedì, 17 Luglio 2017

Sarcomi iniettivi felini: analisi di 131 casi di chirurgia radicale

  • Tasso di recidiva tra il 33 e il 55%
sarcA causa della crescita altamente infiltrativa, il sarcoma iniezione-indotto (FISS) comporta un rischio significativo di recidiva locale. I parametri con possibile significato prognostico (es., dimensioni e sede del tumore, exeresi di un tumore de novo o di una recidiva e ottenimento di margini chirurgici liberi da tumore) sono stati analizzati riguardo al loro effetto sul tasso di recidiva (RR), l’intervallo libero da malattia (DFI) e il tempo di sopravvivenza (ST).In uno studio è stata e...

Venerdì, 14 Luglio 2017

Lesioni ossee del cane: citologia e istologia a confronto

  • Assimilabile l’accuratezza delle due metodiche diagnostiche, anche nella determinazione del tipo tumorale
Schermata 2017 07 11 alle 09.39.12E’ importante differenziare l’osteosarcoma (OSA) da altre meno frequenti neoplasie ossee primarie, metastasi e lesioni simil-tumorali, poiché il trattamento e la prognosi possono variare conseguentemente. Per questo motivo, è generalmente auspicabile una diagnosi istologica preoperatoria. Quest’ultima richiede il prelievo di biopsie multiple in anestesia generale, con possibili complicazioni quali le...

Venerdì, 07 Luglio 2017

Colesterolo totale nei cani con osteosarcoma

  • Aumentato nella metà circa dei soggetti di un studio. Possibile significato prognostico
Schermata 2017 07 06 alle 09.51.15Uno studio ha valutato se la concentrazione sierica totale di colesterolo fosse alterata nei cani con osteosarcoma appendicolare e se fosse associata all’esito clinico. Si includevano 64 cani con osteosarcoma in uno studio retrospettivo multi-istituzionale. La popolazione di controllo consisteva in cani con fratture ossee traumatiche (n=30) e soggetti sani di età e peso simili a quelli con osteosarcoma (n...

Venerdì, 19 Maggio 2017

Asportazione video-assistita di masse mediastiniche nel cane

  • Approccio accettabile per le masse craniali nei cani non affetti da sindrome paraneoplastica
Schermata 2017 05 19 alle 09.09.18Uno studio retrospettivo ha caratterizzato gli spetti clinici, chirurgici, le complicazioni e l’esito dell’asportazione delle masse mediastiniche craniali mediante chirurgia toracica video-assistita (VATS) e ha stabilito le linee guida preliminari per la scelta dei casi da sottoporre a VATS per la timectomia nel cane.Si includevano 18 cani di proprietà sottoposti ad asportazione di una massa mediastinica...

Venerdì, 19 Maggio 2017

Leucemia acuta in sei cavalli

  • A cellule B o mieloide acuta. Emogramma caratterozzato da bi- o pancitopenia con basso numero di blasti
AML M1La leucemia acuta è rara nel cavallo. Uno studio descrive gli aspetti anamnestici, clinicopatologici e postmortem di 6 cavalli affetti da leucemia acuta. Si rivedevano le cartelle cliniche dei soggetti con blasti midollari >20% e per cui erano stati effettuati l’esame citochimico o l’immunofenotipo.I soggetti affetti avevano età compresa tra 2 e 8 anni e appartenevano a razze e sesso diversi. Venivano visitati per l’insorgenza acuta di segni aspecific...

Mercoledì, 17 Maggio 2017

Papillomavirus ovino nel carcinoma squamoso cutaneo della pecora

  • Tasso di infezione di OaPV3 considerevole nei campioni neoplastici di 40 pecore Sarde
Schermata 2017 05 15 alle 15.21.18Il carcinoma squamoso (SCC) è un tumore maligno comune nell’uomo e in altri animali. Spesso i Papillomavirus (PV) sono segnalati come agenti causali di lesioni cutanee epiteliali benigne e maligne in diverse specie animali, ma solo pochi studi ne hanno indagato il ruolo nel SCC ovino. Uno studio ha esplorato il possibile coinvolgimento dell’Ovine aries PV (OaPV1, OaPV2, OaPV3) nel SCC cutaneo utilizzando...

Pagina 10 di 35

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares