Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Broiler

free range broiler chickens Kishyru ShutterstockLa coccidiosi è un'importante malattia parassitaria del pollame con grande rilevanza economica. L’obiettivo di questo studio è stato condotto per indagare come i probiotici (Lactobacillus plantarum o L. plantarum) influenzano le performance e la salute intestinale dei Broiler.

Sono stati valutati i seguenti parametri: oocisti per grammo di feci (oocysts per gram of feces, OPG), punteggio fecale, tasso di conversione del mangime (feed conversion ratio, FCR), effetto immunomodulatore in termini di cellule della risposta immunitaria cellulo-mediata e umorale. La chimica sierica (ALT, AST, LDH e creatinina) è stata misurata in diversi gruppi di polli trattati. Sono stati, inoltre, misurati i livelli di espressione degli enzimi antiossidanti (SOD 1 e CAT), trasportatore peptidico 1 (PepT 1) e proteine ​​a giunzione stretta (ZO e CLDN 1) nei gruppi di broiler con infezione da Eimeria tenella (E. tenella).

poultry articles broilers broiler breeder chicken flock 3Le infezioni causate da Salmonella costituiscono uno dei principali problemi per la salute umana. Negli anziani e negli individui immunodepressi, le infezioni possono essere pericolose per la vita e possono richiedere una terapia antibiotica. Nei casi in cui è richiesta una terapia antibiotica, gli antimicrobici d’elezione includono fluorochinoloni e cefalosporine a spettro esteso (extended-spectrum cephalosporins, ESC). L'obiettivo di questo studio era quello di utilizzare i dati di un programma per la sorveglianza dell'antibiotico-resistenza (Canadian Integrated Program for Antimicrobial Resistance Surveillance, CIPARS) per confrontare la prevalenza dei diversi sierotipi di Salmonella negli allevamenti di polli da carne e di tacchini in tutto il Canada. Un ulteriore obiettivo era quelli di acquisire conoscenze riguardo la prevalenza di resistenza agli antibiotici considerati importanti per la salute umana.

I risultati hanno permesso di identificare 1.596 isolati di Salmonella ottenuti da 514 allevamenti di polli da carne e 659 isolati di Salmonella ottenuti da 217 allevamenti di tacchini (2013-2018). Tutti gli isolati sono stati ottenuti da pool di campioni fecali. Negli allevamenti di polli da carne, i sierotipi più frequenti erano Kentucky (n = 573, 36%), Enteritidis (n = 314, 20%) e Heidelberg (n = 127, 8%). Nel sierotipo Kentucky, la resistenza al ceftriaxone è diminuita dal 27% nel 2013 al 22% nel 2018. Non è stata segnalata antibiotico-resistenza nel sierotipo Enteritidis fino al 2018 quando un isolato è risultato essere resistente ad ampicillina, streptomicina, sulfisossazolo e tetraciclina. Nel sierotipo Heidelberg, la resistenza al ceftriaxone è diminuita dal 19% nel 2013 al 14% nel 2018. Negli allevamenti di tacchini i sierotipi più comuni erano Uganda (n = 109, 16,5%), Hadar (n = 85, 12%) e Muenchen (n = 66, 10%). Nei sierotipi Uganda e Muenchen non è stata evidenziata resistenza ai β-lattamici. Nel sierotipo Hadar (34/81, 42%) è stata identificata resistenza all'ampicillina. Non è stata riscontrata resistenza ai fluorochinoloni tra i sierotipi isolati nei tacchini.

broiler barn Biofilm È stato ipotizzato che l’utilizzo di preparato fitobiotico contenente olio di cannella e acido citrico aggiunto all'acqua potabile dei polli possa influenzare positivamente la composizione del microbiota e la morfologia dell'intestino tenue, migliorando così l'immunità e le prestazioni di crescita senza indurre alterazioni metaboliche. Lo scopo di questo studio era quello di determinare il dosaggio e il tempo di somministrazione del suddetto preparato fitobiotico e stabilire il suo effetto benefico sull'istologia e sul microbiota intestinale, sulle performance produttive e sullo stato immunitario e metabolico dei polli da carne.

Lo studio è stato condotto su 980 polli maschi a partire da un giorno fino a 42 giorni di età. I polli sono stati suddivisi in sette gruppi sperimentali di 140 soggetti ciascuno. Il gruppo di controllo (G-C) non ha ricevuto il fitobiotico. I gruppi CT-0,05, CT-0,1 e CT-0,25 hanno ricevuto il fitobiotico nell’acqua potabile nella quantità di 0,05, 0,1 e 0,2 mL/L, rispettivamente, nei giorni 1-42 di vita (continuous application, CT). I soggetti dei gruppi PT-0,05, PT-0,5 e PT-0,25 hanno ricevuto il fitobiotico nelle stesse quantità, ma solo nei giorni 1-7, 15-21 e 29-35 di vita (periodic application, PT). In tutti i soggetti sono stati determinati i parametri antiossidanti e biochimici, dello stato immunitario e redox. Sono stati inoltre determinati la morfologia dell'epitelio intestinale, la composizione del microbiota e i parametri produttivi dei polli che ricevevano il fitobiotico nella loro acqua potabile.

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares