Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7818 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Cane

interstitial cystitis dogs 1La ciclofosfamide è un chemioterapico comunemente usato nel trattamento del linfoma. Questo farmaco può causare cistite emorragica sterile (sterile hemorrhagic cystitis, SHC) e la furosemide viene utilizzata per ridurre l'incidenza di SHC. Lo scopo di questo studio era quello di valutare l'incidenza di SHC nei cani trattati con una dose massima tollerata di ciclofosfamide orale in associazione a furosemide orale alla dose di 1 mg/kg.

Sono state valutate, in modo retrospettivo, le cartelle cliniche per determinare l'incidenza di SHC, la dose e il numero di trattamenti orali con ciclofosfamide e la dose di furosemide. Inoltre, sono stati registrati ulteriori effetti collaterali associati al trattamento con ciclofosfamide.

Disciplina Oncologia

mastoNei mastocitomi cutanei canini (cMCT), il grado istologico e lo stadio clinico sono i fattori prognostici più importanti, con tumori di alto grado e linfonodi metastatici (LN) che influenzano significativamente l'evoluzione della malattia. Tuttavia, non è chiaro se il grado istologico e lo stadio clinico debbano ricevere lo stesso valore nella prognosi e nella gestione del paziente. In questo studio sono stati inclusi retrospettivamente cani con cMCT di basso e alto grado e almeno un LN sentinella apertamente metastatico, sottoposti a trattamento standardizzato, vale a dire: escissione chirurgica della cMCT, linfoadenectomia e chemioterapia. Lo scopo degli autori era quello di determinare se, a parità di stadio clinico, il grado istologico avesse una significativa rilevanza prognostica. 
 
Sono pertanto stati inclusi sessanta cani: 26 avevano un tumore cMCT di alto grado e 34 avevano un tumore cMCT di basso grado. Il follow-up mediano è stato di 367 giorni (range, 187-748) nel gruppo di alto grado e di 1208 giorni (intervallo, 180-2576) nel gruppo di basso grado. Il tempo mediano di progressione era significativamente più breve nel gruppo di alto grado rispetto al gruppo di basso grado (214 giorni contro non raggiunto; p <.001), così come la sopravvivenza specifica legata al tumore (545 giorni contro non raggiunto; p <. 001). All'analisi multivariata, un alto grado istologico e margini incompleti hanno mantenuto un significato prognostico sia per la progressione del tumore che per la morte specifica legata al tumore. 
 
Gli autori concludono che nei cani con cMCT e almeno un LN apertamente metastatico sottoposti a trattamento multimodale, il grado istologico era significativamente correlato all'outcome. La prognosi complessiva non è stata sfavorevole, anche nel gruppo di alto grado, a ulteriore prova della necessità di offrire un approccio terapeutico multimodale, rivolto al tumore primario e al LN sentinella. Tuttavia, resta da definire se la chemioterapia debba essere incorporata nel piano terapeutica dei cMCT di basso grado.


 
Histologic grade has a higher-weighted value than nodal status as predictor of outcome in dogs with cutaneous mast cell tumours and overtly metastatic sentinel lymph nodes”. Dina Guerra, et al. Vet Comp Oncol. 2022 Feb 23.  doi: 10.1111/vco.12806. 
 
 

Disciplina Oncologia

laparoscopic surgeryL’obiettivo del presente studio era quello di descrivere la tecnica, le complicanze e l'outcome dell'attenuazione dello shunt portosistemico per via laparoscopica (laparoscopic portosystemic shunt attenuation, LPSSA) nel cane.

Sono stati inclusi, in modo retrospettivo 20 cani di proprietà. Sono state valutate le cartelle cliniche dei cani con un singolo shunt portosistemico extraepatico congenito (congenital extrahepatic portosystemic shunt, CEPSS) trattato con LPSSA. Sono stati i registrati i seguenti dati: ​​segnalamento, segni clinici, posizione del CEPSS, diagnostica per immagini, approccio laparoscopico, tecnica operatoria, complicanze e outcome clinico.

Disciplina Chirurgia generale

aspergillosiL'aspergillosi disseminata (DA) nei cani ha una prognosi riservata e manca un protocollo di trattamento standardizzato. Gli autori dello studio in esame hanno valutato retrospettivamente i tempi di sopravvivenza e i fattori prognostici della malattia.

Sono stati pertanto raccolti i dati sui casi di aspergillosi disseminata canina provenienti da 13 centri veterinari di referenza australiani, con una diagnosi confermata mediante esame colturale o PCR. I fattori che influenzavano il tempo di sopravvivenza sono stati caratterizzati utilizzando un modello di regressione.

The dog sniffs african achatina snails outdoorsL'angiostrongilosi è una malattia parassitaria emergente nel cane che spesso causa iperglobulinemia policlonale. Nell'esperienza degli autori di questo studio, un tipico pattern elettroforetico nei cani con angiostrongilosi è quello caratterizzato da un picco beta-2 ampio e simmetrico. Lo scopo di questo studio era quello di valutare la frequenza di questo pattern elettroforetico nei cani con infezione da Angiostrongylus vasorum.

L’elettroforesi capillare (capillary zone electrophoreses, CZE) delle proteine ​​sieriche dei cani con angiostrongilosi sono state assegnate al Gruppo 1. Il pattern CZE è stato classificato come normale, policlonale non specifico o policlonale con un tipico picco beta-2. La frequenza di quest'ultimo pattern nel Gruppo 1 è stata confrontata con la frequenza ottenuta in un secondo gruppo di sieri canini selezionati casualmente (Gruppo 2).

Veterinary drug eye drops beagle dogs prevent infectious diseases Cherry eye disease in the eyes of pets"nSelective focus  Dog EyeL’obiettivo di questo studio era quello di quantificare le concentrazioni plasmatiche di prednisolone, desametasone e cortisolo in seguito all'applicazione topica oftalmica di prednisolone acetato e desametasone in cani adulti sani.

Sono stati inclusi nello studio 12 cani sani che hanno ricevuto 1 goccia di prednisolone acetato all'1% (n = 6) o neomicina polimixina B desametasone allo 0,1% (n = 6) sospensione oftalmica in entrambi gli occhi ogni 6 ore per 14 giorni. I campioni di sangue (periferico e giugulare) sono stati collezionati nei giorni 0, 1, 7 e 14 e sono stati analizzati per misurare le concentrazioni plasmatiche di prednisolone e desametasone. Le concentrazioni plasmatiche di cortisolo sono state misurate all'inizio dello studio e dopo la somministrazione topica dei farmaci.

Disciplina Farmacologia

Ureteri ECOL'ecografia è una metodica diagnostica ampiamente disponibile che permette l'identificazione di ectopie ureterali nel cane; tuttavia, non sono presenti in letteratura degli studi che descrivano la sensibilità e la specificità di questa metodica. Lo scopo di questo studio era quello di valutare la sensibilità e la specificità dell'ecografia per la diagnosi di ureteri ectopici nei cani con incontinenza urinaria, utilizzando la cistoscopia come gold standard diagnostico.

Sono state valutate, in modo retrospettivo, le cartelle cliniche dei cani (n = 38) con incontinenza urinaria afferenti presso un singolo centro di referenza. I risultati ecografici sono stati confrontati con quelli dell'esame cistoscopico per determinare l'accuratezza diagnostica.

c.e. toraceGli obiettivi degli autori dello studio erano: descrivere la presentazione clinica, il management e l'outcome dei cani che si presentavano con corpi estranei (spiedini) di legno intratoracici provenienti dal tratto gastroenterico.

Sono stati quindi esaminati retrospettivamente i dati relativi ai cani che rispondevano ai suddetti criteri di inclusione e sono state registrate informazioni riguardanti: segnalamento, presentazione clinica, durata dei segni clinici, alterazioni ematochimiche, imaging, procedura chirurgica, complicanze postoperatorie ed outcome.

Disciplina Chirurgia generale

diabete tumoreL'aumentato rischio di sviluppare una neoplasia nelle persone con diabete mellito (DM) è ben documentato. Non è noto se i cani con DM possano evidenziare questa stessa tendenza.

Pertanto, l’obiettivo degli autori di questo studio era determinare se i cani con DM potessero presentare un rischio maggiore di avere una neoplasia, rispetto ai cani senza DM.

Disciplina Oncologia

IMHA springerL’obiettivo degli autori dello studio era quello di riportare la prevalenza dell'ipertensione arteriosa in una popolazione di cani con anemia emolitica immunomediata non associativa (IMHA) alla presentazione e durante il ricovero. Inoltre, gli autori hanno voluto indagare eventuali relazioni tra pressione sistemica (SBP) e mortalità, e tra SBP e un punteggio relativo alla gravità dell’IMHA. 

In questo studio retrospettivo osservazionale sono stati inclusi 26 cani con IMHA non associativa (primaria), che sono stati ospedalizzati in terapia intensiva, e un gruppo di controllo di 23 cani con epilessia idiopatica ricoverati in terapia intensiva per trattamento o monitoraggio delle crisi.

Disciplina Ematologia
Pagina 9 di 248

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares