Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7821 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Michele Tumbarello Med Vet PhD student

gatto cardiopaticoLa rilevazione e le caratteristiche delle aritmie cardiache nei gatti con cardiomiopatia ipertrofica (HCM) è già stata documentata in vari studi. Tuttavia, mancano studi simili riguardanti altre forme di cardiomiopatia felina.


In questo studio sono state revisionate retrospettivamente le cartelle cliniche di 13 gatti sottoposti a registrazione Holter al momento della diagnosi e affetti dalle seguenti patologie: cardiomiopatia restrittiva (RCM), cardiomiopatia ventricolare destra aritmogena (ARVC) e cardiomiopatia aspecifica (NSCM).

agopunturaL'agopuntura è una tecnica che è già stata utilizzata nel trattamento del dolore associato all'osteoartrite (OA) per migliaia di anni; tuttavia, mancano evidenze definitive per questa indicazione nell'uomo o negli animali. Lo scopo di questo studio era valutare in modo prospettico l'efficacia dell'agopuntura sulla zoppia e sulla sintomatologia clinica dei cani affetti da OA utilizzando outcome oggettivi.

Trentadue cani hanno completato questo studio prospettico, randomizzato, controllato con placebo, in cieco. I partecipanti sono stati assegnati a ricevere un trattamento con placebo o agopuntura una volta alla settimana per 4 settimane, in ordine casuale e con un periodo di wash-out di due settimane tra le fasi di trattamento. La valutazione della risposta terapeutica si basava sui seguenti parametri: forze di reazione al suolo (GRF), punteggio ortopedico soggettivo (SOS), conteggi di attività (AC) e strumenti di metrologia clinica completati dal proprietario (CMI; Canine Brief Pain Inventory [CBPI] e Client Specific Outcome Measures [CSOM]). Per il confronto statistico, i dati GRF, SOS e CMI di base sono stati confrontati con i dati ottenuti 1 settimana dopo ciascuna fase di trattamento. Allo stesso modo, l'AC settimanale totale dell'ultima settimana di ciascuna fase di trattamento è stato confrontato con la settimana di riferimento.

Domenica, 11 Ottobre 2020 10:08

Tecniche di intubazione nel coniglio

endoscopio rabbitQuesto studio prospettico aveva l’obiettivo di confrontare due tecniche di intubazione orotracheale nel coniglio: il classico metodo alla “cieca” e una tecnica endoscopica basata sull’utilizzo di un dispositivo mobile.

I pazienti sono stati assegnati a quattro gruppi: intubazione da parte di un anestesista veterinario (VA) o di uno specialista in medicina esotica per animali domestici (EPS), utilizzando tecniche cieche o assistite da endoscopio. Sono stati registrati la dose di propofol, il numero di tentativi necessari fino al successo dell'intubazione, il tempo totale per l'intubazione, la durata del tentativo riuscito e l'insorgenza di cianosi linguale/lesioni laringee.

dex horseLe lesioni strangolanti dell'intestino tenue nel cavallo hanno una maggiore morbidità e mortalità rispetto alle ostruzioni non strangolanti. Ciò è conseguenza della rottura della barriera mucosale e della conseguente endotossiemia.

Gli autori di questo studio prospettico randomizzato controllato si sono posti l’obiettivo di studiare gli effetti protettivi della dexmedetomidina sul danno da ischemia-riperfusione dell'intestino tenue nel cavallo.

uretrostomiaQuesto studio aveva lo scopo di confrontare indicazioni, complicazioni e tassi di mortalità dell’uretrostomia perineale (PU), uretrostomia transpelvica (TPU) e uretrostomia prepubica (PPU).

Sono stati pertanto eseguiti un questionario di follow-up del proprietario ed una valutazione retrospettiva di tutti i gatti sottoposti a uretrostomia tra il 2008 e il 2018, presso un singolo ospedale di riferimento.

Venerdì, 02 Ottobre 2020 12:15

Malattie emorragiche nei gatti Maine Coon

maine coonUna malattia emorragica con afibrinogenemia è stata precedentemente segnalata in un gatto Maine Coon. Due gatti della stessa cucciolata inoltre, sono successivamente morti per mancata emostasi chirurgica, suggerendo una possibile coagulopatia ereditabile.

In questo studio sono stati reclutati in modo prospettico gatti che erano: a) Maine Coon con emorragia patologica (gruppo 1, n = 8), b) parenti familiari sani del gruppo 1 (gruppo 2, n = 13) e c) Maine Coon sani non imparentati con i gruppi 1 e 2 (gruppo 3, n = 12). Sui pazienti sono stati effettuati i seguenti test di coagulazione su plasma citrato: il tempo di protrombina, il tempo di tromboplastina parziale attivata, il tempo di trombina (TCT) e la quantificazione del fibrinogeno. Contemporaneamente è stato altresì eseguito un esame emocromocitometrico su sangue EDTA.

fistulaLa fistola perianale canina (CPF) è una malattia dermatologica grave, dolorosa e debilitante, che spesso purtroppo condiziona la qualità della vita sia del cane che del proprietario. Il trattamento medico convenzionale prevede l'impiego di una terapia immunosoppressiva; tuttavia, l’outcome e la risoluzione delle lesioni possono essere inficiati dalla scarsa compliance del proprietario, dagli effetti avversi e dai costi dei farmaci.

Il presente studio pertanto, mirava a valutare i potenziali benefici della terapia con energia luminosa fluorescente (FLE) nei cani con CPF.

prostateL'iperplasia prostatica benigna (IPB) è una delle malattie più importanti dell’apparato riproduttivo del cane anziano. Gli approcci terapeutici, che comprendono l'orchiectomia e il trattamento farmacologico, hanno come obiettivi: la riduzione del volume della prostata e dei segni clinici. Uno dei farmaci più comunemente utilizzati nel trattamento dell'IPB è la finasteride; risultano tuttavia scarse le informazioni in merito ai possibili effetti collaterali di tale farmaco.
Pertanto, lo scopo di questo studio è valutare le alterazioni dell’IPB nel cane e gli effetti del trattamento con finasteride a breve termine (2 mesi) sui parametri clinici, endocrinologici e riproduttivi.

I cani sono stati quindi assegnati a quattro gruppi sperimentali: gruppo non affetti (n = 5), IPB (n = 5), non affetti-Finasteride (n = 5) e IPB-Finasteride (n = 5). I pazienti sono stati valutati mensilmente per 2 mesi mediante una valutazione andrologica completa, ecografia B-mode ed ecografia Doppler dell'arteria testicolare, profilo ormonale (testosterone, estrogeni e diidrotestosterone) e valutazione dello stress ossidativo del liquido seminale. Dopo 2 mesi, i cani sono stati orchiectomizzati e i testicoli sono stati sottoposti ad analisi istologica.

Mercoledì, 30 Settembre 2020 13:56

Diffusione del Metapneumovirus aviare sottotipo B

metapneumovirusIl ruolo del metapneumovirus aviare (aMPV) è da tempo riconosciuto come patogeno respiratorio di tacchini e polli. Recentemente, è aumentata tra i ricercatori e i veterinari europei una crescente consapevolezza dell'impatto clinico ed economico di aMPV, in particolare del sottotipo B. Tuttavia, risultano ancora limitate le conoscenze in merito alla sua epidemiologia ed evoluzione.


Nel presente studio, è stata analizzata la più ampia raccolta disponibile di sequenze di geni G parziali ottenute da ceppi europei di aMPV-B, utilizzando diversi approcci filodinamici e biostatistici per ricostruire la diffusione virale nel tempo e il ruolo dei diversi ospiti sulla sua evoluzione.

terrapene carolinaLa tartaruga scatola orientale (EBT) (Terrapene carolina carolina) è una specie caratteristica del Nord America, nonché il rettile di stato della Carolina del Nord. Negli ultimi decenni la sopravvivenza di questa specie è stata minacciata da vari fattori antropogenici, tra cui la perdita di habitat, traumi veicolari, predazione di animali domestici, cambiamenti climatici e raccolta per il commercio di animali domestici sia legale che illegale. In alcuni casi, lesioni o malattie provocano valori di ematocrito o PCV (Packed Cell Volume) estremamente bassi. In questi casi, e quando è disponibile un donatore idoneo, viene eseguita una trasfusione di sangue intero.


Questa case series descrive la pratica trasfusionale omologa con l'utilizzo di sangue intero per il trattamento dell'anemia grave in quattro EBT selvatici e un EBT di proprietà. Il PCV di ciascun paziente è stato misurato tra l'1% e il 3% e il PCV dei donatori era superiore al 15%. Da ciascun donatore è stato prelevato un volume di sangue non superiore all’1% del peso corporeo totale e ciò equivaleva a circa 3 ml di sangue intero. Prima di ogni trattamento trasfusionale è stato eseguito un cross-match di macroagglutinazione. Il sangue è stato prelevato dalla vena giugulare o dal seno postoccipitale e somministrato attraverso queste stesse due vie, ad eccezione di un caso che ha ricevuto sangue intero attraverso il seno sottocarapaciale.

Pagina 41 di 45

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares