Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7842 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

image assetNel 2001 è stata determinata la base genetica molecolare della cosiddetta "sensibilità all'ivermectina" nei cani di razza da pastore; quest’ultima è determinata dalla carenza di glicoproteina P causata da una mutazione genetica del gene MDR1 (ABCB1). Negli ultimi decenni sono notevolmente aumentate le conoscenze sul ruolo della glicoproteina P: 1) la glicoproteina P trasporta molti farmaci e non solo i lattoni macrociclici; 2) il trasporto di farmaci mediato dalla glicoproteina P è presente in più punti e non soltanto a livello di barriera ematoencefalica; 3) alcuni gatti hanno una variante genetica di MDR1 che si traduce in carenza di glicoproteina P; 4) la disfunzione della glicoproteina P può verificarsi a seguito di interazioni farmaco-farmaco in qualsiasi cane o gatto; 5) i concetti "inibitori" e substrati della glicoproteina P sono arbitrari e artificiali.

L’obiettivo di questa review era quello di descrivere le conoscenze attuali e discutere in che modo queste ultime influenzano la scelta e la dose dei farmaci nei cani e nei gatti con carenza di glicoproteina P.

CatL’obiettivo di questo studio era quello di valutare l'accuratezza di 2 smartwatch (Fenix ​​5X Plus [GF5xp], Garmin Ltd e Apple Watch 6 [AppW6], Apple Inc) rispetto ai metodi di riferimento (ECG e pulsossimetria a trasmittanza [transmittance pulse oximetry, TPO]) per la misurazione della frequenza cardiaca e della saturazione di ossigeno dell'emoglobina (SpO2) nei gatti.

Sono stati inclusi nello studio 10 gatti maschi di proprietà di età compresa tra 8 e 12 mesi e di peso compreso tra 3,2 e 4,5 kg. I gatti inclusi erano stati portati in visita per castrazione elettiva. Il monitoraggio di HR e SpO2 durante l'anestesia è stato eseguito rispettivamente con un ECG a 3 derivate e pulsossimetria, collegati a un monitor (metodi di riferimento), e contemporaneamente tramite gli smartwatch GF5xp e AppW6. La concordanza tra i metodi di riferimento e gli smartwatch è stata valutata tramite Bland-Altman plot.

AFAST BovinoLa malattia respiratoria bovina (Bovine respiratory disease, BRD) è la principale causa di morte nei vitelli. L’obiettivo di questo studio era quello di valutare la possibilità di diagnosticare la BRD clinica e subclinica nei vitelli tramite le alterazioni biochimiche e l'ecografia toracica (ECO).

Sono stati inclusi nello studio 54 vitelli da latte. Gli animali sono stati divisi in tre gruppi. Il primo gruppo di controllo era composto da 10 vitelli clinicamente sani. Il secondo gruppo era composto da 34 vitelli affetti da patologie cliniche del tratto respiratorio inferiore. Il terzo gruppo era composto da 10 vitelli affetti da BRD subclinica. Le valutazione ecografiche del torace e il punteggio ecografico sono stati eseguiti una volta ogni 2 settimane per ciascun vitello. Sono stati raccolti campioni di sangue per misurare l'albumina (ALB), le proteine totali (TP), le globuline e l'aptoglobina (HP).

investigating hypoglycaemia in dogs and catsL’insulinoma è il tumore del pancreas più comune nel cane. L’insulinoma nel cane è considerato maligno in più del 95% dei casi perché tendono quasi sempre a metastatizzare. La diagnosi di un insulinoma richiede la dimostrazione del verificarsi simultaneo di ipoglicemia e concentrazione di insulina nel sangue all'interno o al di sopra del limite superiore dell'intervallo di riferimento. La stadiazione dell’insulinoma è preferibilmente condotta mediante TC con mezzo di contrasto. In generale, il trattamento chirurgico è il più efficace perché si traduce in lunghi tempi di sopravvivenza, ma molti cani richiedono anche cure mediche. La prognosi è riservata poiché l'ipoglicemia clinica si ripresenta quasi sempre a causa di metastasi o ricrescita del tumore.

L’obiettivo di questa review era quello di fornire un aggiornamento sulle attuali raccomandazioni presenti in letteratura veterinaria riguardo la diagnosi, il trattamento e la prognosi dell’insulinoma nel cane.

Can Cats Get Sick From Eating Mice 1La leptospirosi è una malattia zoonotica mondiale, ma raramente viene segnalata nel gatto. Lo scopo di questo studio era quello di indagare la prevalenza di Leptospira spp. nei gatti del Sud Italia. Un ulteriore obiettivo era quello di valutare i fattori di rischio, i reperti clinici e di laboratorio associati all'infezione da Leptospira spp. nella specie felina.

Sono stati inclusi nello studio 112 gatti. Il siero dei gatti è stato valutato mediante test di microagglutinazione (MAT), in grado di rilevare anticorpi anti-Leptospira contro 14 sierovarianti patogene. Inoltre, i campioni di sangue e urine sono stati testati mediante PCR mirata al gene lipL32 della Leptospira patogena.

T1903E01slider 1Dirofilaria immitis è un nematode trasmesso dalle zanzare, che causa la filariosi cardiopolmonare (heartworm disease, HW) nei canidi selvatici e domestici. HW può anche interessare i felidi con diversi modelli clinici, da quadri asintomatici a morte improvvisa, rendendo complicato il monitoraggio e la diagnosi. La filariosi canina è endemica nell'Italia nord-orientale; tuttavia, sono state registrate pochissime informazioni per quanto riguarda i felidi. Lo scopo di questo studio era quello di fornire nuove informazioni sull'HW nei felidi nell'Italia nord-orientale.

Sono stati inclusi nello studio 206 gatti domestici provenienti da Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto-Adige, 9 felini in cattività provenienti da parchi zoologici del Veneto e 19 gatti selvatici europei dal Friuli-Venezia Giulia. I sieri/plasma sono stati analizzati per la rilevazione di anticorpi anti-HW (Ab) e antigeni HW (Ag); i campioni di sangue positivi sono stati analizzati molecolarmente, mirando al DNA HW (gene 5S-rRNA).

807c5b1bfb393b7024a56106f6b3ce0c12a98772 450x300Gli steroidi sessuali regolano il metabolismo osseo direttamente e indirettamente attraverso i recettori a livello osseo. I recettori degli estrogeni (ER-∝, ER-β), il recettore del progesterone (PR) e il recettore degli androgeni (AR) sono stati precedentemente identificati sulle cellule dell'osteosarcoma (OSA) umano e si ritiene che influenzino la crescita del tumore. Tuttavia, non è nota la loro espressione e il loro ruolo nell'OSA canino. Lo scopo di questo studio era quello di caratterizzare i livelli di espressione dei recettori per gli ormoni sessuali nel tessuto naturale di OSA e in tre linee cellulari di OSA canino.

L'espressione di ER-α, ER-β, PR e AR è stata studiata mediante RT-PCR. I livelli di espressione di PR sono stati quantificati anche in cellule OSA coltivate in condizioni ipossiche o in presenza di estradiolo. Sono stati quantificati gli effetti del progesterone sulla proliferazione cellulare.

fibra dieteticaLa fibra alimentare svolge un ruolo vitale nella salute degli animali e nel mantenimento dell'omeostasi del tratto gastrointestinale. Gli effetti principali che le fibre alimentari svolgono nel tratto gastrointestinale includono: modifiche delle caratteristiche delle feci, modulazione dell'appetito, regolazione della digestione e agiscono come fonte di energia microbica attraverso la fermentazione. Queste funzioni possono avere effetti sistemici diffusi. La fibra è una componente vitale di quasi tutte le diete commerciali canine e feline. È stato dimostrato che le caratteristiche chiave dei tipi di fibre, come la fermentabilità, la solubilità e la viscosità, hanno implicazioni cliniche e benefici per la salute di cani e gatti. I medici veterinari dovrebbero saper valutare una dieta per il contenuto di fibre e conoscere la possibilità di integrare le fibre in corso di diarrea acuta, diarrea cronica, costipazione e gestione dei boli di pelo nel gatto. La comprensione di questi aspetti consente al medico di utilizzare la fibra alimentare in modo ottimale.

“Dietary fiber aids in the management of canine and feline gastrointestinal disease” Adam A Moreno et al. J Am Vet Med Assoc. 2022 Oct 26;1-13. doi: 10.2460/javma.22.08.0351.

Valvole cuore cavalloSoffio cardiaco e rigurgito valvolare sono comuni nei cavalli e spesso non hanno alcun effetto sulle loro prestazioni atletiche. Tuttavia, quando si verificano cambiamenti strutturali nelle dimensioni del cuore, possono influire negativamente sulle prestazioni. L’obiettivo di questo studio era quello di valutare la correlazione tra la malattia delle valvole cardiache e lo scarso rendimento atletico nei cavalli.

Sono stati selezionati un totale di 300 cavalli purosangue e di razza mista, tra cui 164 fattrici e 136 stalloni, con una storia di scarse prestazioni atletiche. I cavalli con soffi sono stati sottoposti a valutazione cardiologica comprendente auscultazione, elettrocardiogramma per possibili aritmie a riposo e dopo esercizio, test ecocardiografici ed ematologici. La prima valutazione è stata effettuata al momento del ricovero ed è stata ripetuta dopo 4-6 mesi per valutare l'outcome della malattia.

well 16 ducate head traumaL’obiettivo di questo studio era quello di valutare "animal trauma triage" (ATT), "shock index" (SI) e i marker di perfusione tissutale, inclusi base excess (BE), lattato plasmatico e clearance del lattato nei cani con trauma contusivo.

In questo studio clinico osservazionale prospettico sono stati inclusi 44 cani di proprietà ricoverati in seguito a trauma contusivo dal 2013 al 2015. Entro 1 ora dall’ammissione e prima della somministrazione dei fluidi, sono stati ottenuti per l'analisi: valore ematocrito, proteine ​​totali, glicemia, lattato plasmatico, emogas ed elettroliti. Le concentrazioni plasmatiche di lattato sono state misurate dopo 4 e 8 ore dalla misurazione iniziale ed è stata calcolata la clearance del lattato se i pazienti avevano un aumento del lattato plasmatico all'ammissione. Il punteggio ATT e SI sono stati calcolati per ciascun paziente. L'outcome è stato definito come sopravvivenza alla dimissione dall’ospedale.

Pagina 2 di 26

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares