Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7762 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Gastroenterologia

Gastroenterologia (376)

Lunedì, 12 Settembre 2022

Tempo di transito gastrointestinale nel cane e nel gatto

  • I tempi di transito gastrointestinale erano significativamente più brevi nel cane
shutterstock 162633491 1024x682L’obiettivo di questo studio era quello di caratterizzare i tempi di transito gastrointestinale (gastrointestinal transit times, GITT) e il pH nel cane e confrontare i risultati con i dati recentemente descritti nel gatto.Sono stati inclusi nello studio 7 cani sani. Il GITT e il pH sono stati misurati utilizzando un sistema di monitoraggio continuo del pH. Per il primo periodo (prealimentazione), il cibo è stato ri...

Venerdì, 09 Settembre 2022

Profilo metabolico dei cani con enteropatia cronica

Scritto da

  • I cani con enteropatia cronica presentano elevati livelli di lattato
chronic enter shar peiIn medicina umana, i profili metabolici differiscono tra i pazienti sani e quelli con malattie infiammatorie intestinali. Pochi studi hanno esaminato i profili metabolici nei cani con enteropatia cronica (CE). Gli autori hanno ipotizzato che i profili metabolici sierici dei cani con CE possano essere significativamente diversi rispetto a quelli dei cani sani.Mediante spettroscopia di risonanza magnetica nucleare protonica specifica per il cane, sono stat...

Mercoledì, 07 Settembre 2022

Utilità dell'immunoistochimica per la diagnosi di colite granulomatosa nel cane

  • Tutti i campioni in cui la FISH aveva rilevato E. coli erano positivi anche all'immunoistochimica
downloadLa colite granulomatosa nel cane può essere associata ad un’infezione della mucosa del colon da ceppi invasivi di Escherichia coli. Ad oggi, l'ibridazione fluorescente in situ (Fluorescence in situ hybridization, FISH) è il metodo gold-standard per valutare l'invasione batterica intramucosale e intracellulare. Tuttavia, la FISH non è ampiamente disponibile in quanto richiede l'uso di costose apparecchiature di microscopia a fluorescenza. L’obiettivo di que...

Venerdì, 22 Luglio 2022

Un caso di gastrite enfisematosa nel gatto

  • Il gatto ha sviluppato una gastrite enfisematosa senza subire un intervento chirurgico dell’apparato gastroenterico
sad cat og minQuesto case report descrive il caso clinico di un gatto comune europeo, femmina sterilizzata di 7 anni portata in visiita con una storia di 2 mesi di letargia e disoressia che progrediva verso l'anoressia. La diagnosi iniziale era quella di pancreatite con lipidosi epatica secondaria. È stata iniziata una terapia di supporto, compreso il posizionamento di un sondino esofagostomico. Il gatto è gravemente peggiorato durante il ricovero in ospedale, sv...

Mercoledì, 13 Luglio 2022

Aumento della lipasi pancreatica specifica nel cane: reperti clinici e fattori di rischio

  • Sono stati inclusi i cani con cPLI maggiore o uguale a 400 µg/L
Dog garbage pancreatitisIn letteratura le informazioni riguardo i segni clinici osservati nei cani con pancreatite e potenziali fattori di rischio per lo sviluppo della malattia risultano essere limitate.Nel presente studio sono stati valutati, in modo retrospettivo, i casi afferenti presso il Gastrointestinal Laboratory della Texas A&M University. Sono stati inclusi i cani con aumento della concentrazione sierica di lipasi pancreatica specifica canin...

Mercoledì, 22 Giugno 2022

Utilizzo dell'omeprazolo a deposito per via intramuscolare nel cane

Scritto da

  • L'insorgenza d'azione del farmaco si assestava sui 100 minuti
puntura caneL’obiettivo degli autori era quello di valutare l'efficacia di una singola somministrazione intramuscolare di omeprazolo a lunga durata d'azione (LA-OMEP) nell'aumentare il pH gastrico dei cani. Gli autori hanno altresì ipotizzato che LA-OMEP potesse soddisfare, nei cani sani, gli stessi obiettivi clinici definiti per i pazienti umani per il trattamento dell'ulcera gastroduodenale.Si tratta di uno studio sperimentale prospettico. Ai 9 cani sani è stato somministrato LA-...

Lunedì, 20 Giugno 2022

Helicobacter spp. nel gatto: prevalenza e rilevanza clinica

  • La grande maggioranza dei gatti PCR-positivi per Helicobacter spp. non presentava alterazioni istopatologiche significative
cat lying down 3Oltre all'Helicobacter pylori, molte altre specie di Helicobacter non-pylori (non-Helicobacter pylori Helicobacters, NHPH) sono in grado di causare malattie gastriche nell'uomo. I gatti sono un serbatoio naturale per molte di queste specie. Di conseguenza, il vivere a stretto e intimo contatto con gli animali è stato identificato come un fattore di rischio ed è stato attribuito un importante significato zoonotico all'NHPH. L’obiettivo del prese...

Venerdì, 10 Giugno 2022

Quando i gastro-protettori sono davvero necessari?

  • Relazione del Prof. Paolo Silvestrini al congresso SCIVAC RIMINI 2022 tenutosi il 27-29 maggio al palacongressi di Rimini
iStock 000019159933MediumLo stomaco accumula, tritura e lentamente spinge il cibo parzialmente digerito nell’intestino­ prossimale dove continua il processo digestivo e l’assorbimento dei principi nutritizi. Lo stomaco ha un’importante azione secretoria e controlla l’appetito e la sazietà. Il pH gastrico nel cane sano rimane <2 per >85% delle 24 ore e valori simili sono riportati nel gatto. Il cane, però, rispetto all’uomo ha un’a...

Lunedì, 23 Maggio 2022

Analisi del microbiota intestinale nei cavalli con sintomatologia gastroenterica

  • L’alfa-diversità del microbiota intestinale nei cavalli con diarrea è diminuita in modo significativo
feed foalUn numero sempre maggiore di studi evidenzia l'importanza del microbiota intestinale negli animali per la regolazione dell'omeostasi intestinale, del metabolismo e della salute dell'ospite. È stato riportato che la comunità microbica intestinale è strettamente correlata a molte malattie, ma sono presenti in letteratura informazioni limitate sull'influenza della diarrea sul microbiota intestinale nei cavalli. L’obiettivo di questo studio era quello di valut...

Mercoledì, 11 Maggio 2022

Reflusso gastroesofageo nei cani brachicefali

Scritto da

  • La misurazione del pH esofageo è uno strumento utile nei cani brachicefali che affrontano un intervento chirurgico
reflusso brachiIl reflusso e il rigurgito gastroesofageo sono reperti clinici che si verificano frequentemente nei cani brachicefalici, ma manca una valutazione obiettiva.Gli autori dello studio in oggetto avevano pertanto l’obiettivo di quantificare e oggettivare il reflusso nei cani brachicefali utilizzando una sonda pH esofagea e determinarne l'associazione con i reperti clinici valutati....

Pagina 1 di 27

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares