Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7762 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Visualizza articoli per tag: Gatto

Venerdì, 23 Settembre 2022 18:32

Trattamento chirurgico dell'insulinoma nel gatto

insulinoma1L’obiettivo di questo studio era quello di descrivere i segni clinici, i reperti istopatologici e i fattori prognostici dopo trattamento chirurgico dell’insulinoma nel gatto.

Sono state valutate in modo retrospettivo le cartelle cliniche dei gatti con ipoglicemia causata da un insulinoma, con trattamento chirurgico e follow-up disponibile. Sono stati registrati i segni clinici e i risultati dell'istopatologia. La regressione di Cox è stata utilizzata per analizzare le variabili potenzialmente associate all'intervallo libero da malattia (disease-free interval, DFI), alla morte correlata alla malattia (disease-related death, DRD) e al tempo di sopravvivenza (overall survival time, OST).

Disciplina Chirurgia generale

GettyImages 1012874850 10aed4af5d554498acc283f55dab8742Lo scopo di questo studio era quello di valutare la potenziale associazione tra la concentrazione sierica di troponina cardiaca I (cTnI) nei gatti sani e le caratteristiche feline, la pressione sistolica, la frequenza cardiaca (heart rate, HR) e le misurazioni ecocardiografiche; Un ulteriore obiettivo era quello di confrontare le concentrazioni di cTnI nei gatti sani rispetto ai gatti con cardiomiopatia ipertrofica (hypertrophic cardiomyopathy, HCM), con o senza dilatazione atriale sinistra (left atrial enlargement , LAE) e, nei gatti con HCM, valutare la potenziale associazione tra concentrazione di cTnI e variabili ecocardiografiche.

Sono stati inclusi nello studio 33 gatti norvegesi delle foreste, 33 Birmani (n = 33) e 30 gatti domestici a pelo corto. Sono stati inclusi, inoltre, 39 gatti con HCM, con o senza LAE.

Disciplina Cardiologia

plasma catLe indicazioni più comuni per la trasfusione di plasma sono rappresentate dalle alterazioni emostatiche, ma le attività dei fattori di coagulazione del plasma felino stoccato sono sconosciute. Gli autori dello studio hanno pertanto voluto studiare la concentrazione e la stabilità dei fattori della coagulazione I (fibrinogeno), II, V, VII, VIII, IX, X, XI e XII nel plasma fresco congelato felino (fFFP) conservato per 1 anno.

Cinquantacinque unità di fFFP sono state prodotte da 55 donazioni di sangue intero fresco, ottenute da gatti sani, donatori di sangue con stile di vita indoor. Ventuno unità sono state conservate per <2 settimane (T0) e 34 sono state conservate per 1 anno (T1). Dopo i due periodi di conservazione considerati, sono state misurate le attività specifiche dei fattori II, V, VII, VIII, IX, X, XI e XII, attraverso l’analisi one-stage modificata del tempo di tromboplastina parziale attivato o del tempo di protrombina. Il fibrinogeno è stato determinato utilizzando il metodo di Clauss.

Disciplina Ematologia

rene picL’obiettivo di questo studio era quello di valutare le misurazioni renali mediante ecografia B-mode nei gatti durante i primi 3 mesi di età e confrontarle con quelle di gatti giovani-adulti.

Sono stati inclusi nello studio 48 gatti sani (24 maschi e 24 femmine). I gatti sono stati divisi in sei gruppi di età: gruppi 1-5 (gatti fino a 3 mesi di età) e gruppo 6 (gatti giovani-adulti). Ciascun rene è stato esaminato utilizzando l'ecografia B-mode e sono state eseguite le seguenti misurazioni: lunghezza renale (renal length, RL), altezza renale (renal height, RH), larghezza renale (renal width, RW), spessore corticale (cortical thickness, CoT), spessore midollare (medullary thickness, MdT) e rapporto corticomidollare (corticomedullary ratio, CMr). Sono stati, inoltre, determinati il ​​rapporto e la correlazione tra RL e diametro aortico (aortic diameter, AoD) e la lunghezza della quinta/sesta vertebra lombare (length of lumbar vertebrae, LLV).

Mercoledì, 14 Settembre 2022 15:30

Epatopatia nell'infezione da hepadnavirus del gatto

hepadnovirusAd oggi, resta da determinare in ambito scientifico se l'infezione da hepadnavirus del gatto domestico (DCH) sia associ ad una malattia clinica. L’obiettivo degli autori dello studio, pertanto, era quello di determinare la relazione tra la presenza di DCH, parametri ematologici, biochimici e l'istologia epatica, dei gatti DCH-positivi.

Si tratta di uno studio retrospettivo trasversale; sono stati presi in considerazione milleventidue gatti thailandesi senza malattie concomitanti e non sottoposti a terapie che impattavano negativamente sul fegato. Sono stati esclusi i campioni derivati ​​da gatti con coinfezioni. Il rilevamento di DCH è stato determinato nel sangue e nel fegato fresco congelato mediante reazione a catena della polimerasi quantitativa (qPCR), e ulteriormente studiato in sezioni di fegato che mostravano alterazioni parenchimali istologiche (HPD) e fegato normale (HNL) utilizzando l'ibridazione in situ (ISH). Le attività proliferative/apoptotiche sono state determinate mediante immunoistochimica e pannelli ISH. Sono stati studiati i parametri biochimici e i fattori di rischio per l'infezione da DCH.

Sabato, 10 Settembre 2022 11:25

Radiologia toracica nei gatti con ipertiroidismo

Cat EatingL'ipertiroidismo è una malattia diagnosticata frequentemente nei gatti di età medio-avanzata che possono presentare sintomi cardiorespiratori. Gli effetti dell'ipertiroidismo sulle dimensioni e sulla funzionalità cardiaca sono stati descritti in precedenza. Aneddoticamente, l'iperinflazione polmonare identificata dalle radiografie toraciche potrebbe essere associata all'ipertiroidismo; tuttavia, non esiste letteratura a sostegno di questa affermazione. L'obiettivo di questo studio era quello di valutare l’associazione tra ipertiroidismo, iperinflazione polmonare e cardiomegalia nel gatto.

In questo studio retrospettivo caso-controllo sono state valutate le radiografie toraciche di 52 gatti ipertiroidei e 46 gatti non ipertiroidei.

gatto tromboL'induzione di una condizione ipocoagulante è fondamentale nel trattamento del tromboembolismo arterioso felino. Le pubblicazioni in medicina umana, in casi selezionati, riportano l'utilizzo di enoxaparina per via endovenosa. 

Lo scopo degli autori dello studio retrospettivo in esame era quello di riportare il ripristino della perfusione, l'outcome a breve termine e le complicanze dei gatti trattati con un nuovo protocollo di enoxaparina per via endovenosa (somministrazione di un bolo a 1 mg/kg, seguita da infusione continua a 3 mg/kg/giorno), in combinazione con la somministrazione per via orale di clopidogrel. L'obiettivo secondario era segnalare il monitoraggio dell'enoxaparina con valutazione dell’attività anti-Xa. 

Disciplina Cardiologia

trauma cxatL’obiettivo degli autori dello studio era quello di identificare i dati demografici, epidemiologici e i reperti clinici che differenziano i gatti con traumi gravi, definiti come Animal Trauma Triage Score (ATTS) ≥3, da quelli con lesioni lievi (ATTS 0-2).

Si tratta di uno studio osservazionale multicentrico, in cui sono stati utilizzati i dati del registro del Veterinary Committee on Trauma (VetCOT) dell'American College of Veterinary Emergency and Critical Care (ACVECC). Tra il 1° aprile 2017 e il 31 dicembre 2019 sono stati 3859 i gatti con lesioni traumatiche registrati nell’ACVECC VetCOT.

Disciplina Medicina d'urgenza
Domenica, 04 Settembre 2022 21:43

Linee guida sulla diagnosi di FIP nel gatto

domestic cat lies in a basket with a knitted blanket looking at the camera tinted photo 1194409229 54257cc696124a02af4a487d5102fea6La peritonite infettiva felina (FIP) è una delle più importanti malattie infettive e cause di morte nei gatti; i gatti giovani di età inferiore ai 2 anni sono particolarmente vulnerabili. La FIP è causata da un coronavirus felino (feline coronavirus, FCoV). È stato stimato che circa lo 0,3% e l'1,4% dei decessi di gatti nelle strutture veterinarie siano causati dalla FIP. Questo documento è stato redatto da un gruppo di esperti in medicina clinica felina come linee guida per la diagnosi della peritonite infettiva felina.

La FIP può essere difficile da diagnosticare a causa della mancanza di segni clinici o alterazioni di laboratorio patognomoniche, soprattutto quando non è presente alcun versamento. Una buona comprensione della sensibilità, della specificità, del valore predittivo, del rapporto di verosimiglianza e dell'accuratezza di ciascun test diagnostico è importante quando si sospetta un caso di FIP. Prima di procedere con qualsiasi test diagnostico o profilo di laboratorio commerciale, il medico dovrebbe essere in grado di rispondere alle domande "perché questo test?" e 'cosa significano i risultati?' In definitiva, l'approccio alla diagnosi della FIP deve essere adattato alla presentazione specifica del singolo gatto.

oral lesion catLe lesioni orali cistiche nella specie felina sono rare e comprendono cisti odontogene e tumori odontogeni cistici. Una diagnosi accurata richiede una stretta collaborazione tra i rilievi clinici e radiografici, e le interpretazioni istologiche.

Lo scopo degli autori era valutare la correlazione tra i reperti clinici e radiografici, l'interpretazione istopatologica e il segnalamento dei gatti con lesioni cistiche orali inclusi in questa serie di casi, al fine di fornire raccomandazioni a medici e patologi per migliorarne l'efficienza e l'accuratezza diagnostica.

Pagina 1 di 124

vetchannel nero

VETCHANNEL.IT
La formazione professionale on demand
quando vuoi, dove vuoi.

Vetpedia

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares